Disturbi del sonno

il-sogno-di-picasso1

Il sonno è uno dei bisogni primari dell’individuo. Avere esperienza di “dormire male” è cosa assai diffusa nella popolazione. Se queste esperienze risultano occasionali non costituiscono tuttavia un problema, ma se le “notti in bianco” diventano la routine la qualità di vita del soggetto viene seriamente compromessa.

Le persone che soffrono di disturbi del sonno lamentano insoddisfazione riguardo la qualità, la collocazione temporale e la durata del sonno, con conseguente stress e compromissione delle attività diurne.

Le cause dei disturbi del sonno possono essere molteplici e l’affidamento ad un centro specializzato è altamente consigliato. Congiuntamente all’intervento medico, può essere molto utile intervenire a livello sia cognitivo che comportamentale sulle abitudini che il soggetto ha relativamente al sonno.

Imparare quindi a conoscere il sonno, i fattori che possono mantenere un suo disturbo e le buone abitudini che possono favorirlo, così come imparare a rilassarsi può essere un passo efficace per intervenire sui relativi disagi.

La terapia cognitivo-comportamentale ha come obiettivo primario quello di migliorare la qualità/quantità del sonno e i sintomi diurni correlati al disturbo:

  1. fornendo informazioni sui disturbi del sonno e i relativi fattori di mantenimento
  2. favorendo la regolarizzazione del ritmo sonno-veglia
  3. insegnando al soggetto a rilassarsi, attraverso tecniche di rilassamento
  4. favorendo una modalità di pensiero più funzionale nei confronti del sonno attraverso tecniche cognitive
  5. fornendo indicazioni al fine di prevenire le ricadute
Annunci